Varoneterapia

‘‘Era primavera, ma nonostante tutto attorno a me fiorisse, io mi sentivo chiusa in me stessa, opaca ed anche un poco scoraggiata.

Nella mia vita, in quel momento non c'era nulla di particolarmente difficile o triste o che davvero non andasse bene MA ugualmente (e nonostante sia di carattere ottimista, attiva e allegra) c'era qualcosa che non andava

Così mi sono rivolta ad una brava psicologa, la quale tuttavia prima di iniziare con la terapia, aveva ritenuto opportuno farmi fare delle sedute di danzaterapia con Federica Varone. 

La mia testa va sempre a mille e la sua voce così forte ed intensa mi impedisce spesso di sentire il sussurro del mio corpo (delle mie vere emozioni, della mia anima !), quindi iniziare con un lavoro con il corpo in modo da bypassare la forte interferenza mentale, poteva essere una buona idea, pensai. 

Così mi affidai a Federica. La prima volta, momento di conoscenza, mi dissi: Va be, non mi sembra nulla di speciale, ma avendo deciso di AFFIDARMI continuai. Anche la seconda seduta mi lasciò un poco dubbiosa, ma dalla terza seduta in poi... sono (siamo) partite alla grande. 

In poche sedute mi è tornata la voglia di vivere e la gioia!

Non so cosa abbiamo fatto e cosa mi sia successo, ma andava tutto benissimo !!?? Ai primi di agosto le sedute sono terminate e ai primi di settembre scrivevo a Federica quanto segue:

Ho passato una buona estate ma soprattutto sto benissssssimo con me stessa ! E questo è davvero merito dei nostri incontri.
1. Ogni tanto incrocio le braccia, cioè mi abbraccio stretta stretta e...non riesco a dirti quanto mi voglio bene, ma tanto tanto tanto ! E' impossibile descrivere la gioia immensa che provo nell'abbracciarmi e la felicità che mi fa persino brillare gli occhi. Bello bello.
Non l'avevo mai fatto prima e ... non sapevo si potesse fare. D’ora in poi la piccola Franchina, la "Bambi", non sarà mai più sola e triste ! Ci sarò sempre IO ad occuparmi di LEI.

2. Sono diventata più "consapevole", cioè riesco abbastanza di frequente a fermarmi, guardare il cielo e rendermi conto che quì in questo momento ...ci sono, sono al mondo. Ahhh bello anche questo.

3. Se, per qualche motivo contingente, dovessi sentirmi meno sicura di quanto sopra, so che la porta dove bussare per aiuto porta scritto "la bella Federica".


F.